4 Marzo 2014

Test Vision MKIII

IL TEST SECONDO KITESURFING OSTIA

Vision MKIII

TEST VISION MKIII

Il nuovo vision MKIII si presenta con una grafica molto accattivante, e con numerose modifiche rispetto al modello precedente sia a livello di costruzione che prestazionale, possiamo tranquillamente dire che il nuovo Vision e’ di un gradino superiore rispetto al precedente modello.

Nell test abbiamo provarlo le misure 12 e 9.

Caratteristiche tecniche.

Il Vision MKIII si presenta con una struttura a 3 Strut , con un profilo aereodinamico del Leding Edge relativamente corto, questo garantisce al nuovo Vision sempre un ottima posizione nella finestra di volo e una gestione morbida e amichevole dell’ala, in oltre abbiamo sempre la sensazione di sapere con esattezza dove si trova l’ala.

E’ stato completamente rivisto il disegno delle briglie sia come punto di attacco che a nostro avviso nella lunghezza stessa evitando cosi possibili intrichi.

Per quanto riguarda il bordo di uscita del kite (trealing edge) ha una struttura non lineare ma segmentata, questo da al nuovo Vision, nelle condizioni di vento rafficato, una migliore gestione della raffica stessa garantendoci cosi un uscita meno nervosa.

Il kite si presenta con una struttura robbusta, rinforzata nei giusti punti ma comunque leggera, questo garantito anche dalla grafica ottenuta grazie a ferzi e non a stampa.

Da anni ormai il brand RRD usa questa tecnica che a nostro avviso risulta ottima anche in caso di rottura per eventuali riparazioni.

Il sistema di gonfiaggio e sgonfiaggio del nuovo Vision presenta una nuova ampia valvola ormai utilizzata su tutti i kite 2014, questa valvola garantisce una procedura piu’ veloce sia nel gonfiaggio che nello sgonfiaggio.

Per quanto riguarda le pompe si possono utilizzare anche quelle dei precedenti modelli, purche’ abbiate conservato l’attacco leggermente piu’ largo.

Impressionante la ripartenza dall’acqua, basta tirare leggermente una back line che ecco il kite riparte con eccezionale facilita’

Conclusione come va e per chi e’ adatto?

Il vision e’ un ala a mio avviso di eccezionale versatilita’ ottima sia nel wave che nel freestyle, possiamo dire veramente che si e’ fatto bingo, infatti potrate usare il Vision come ala unica sia per wave che freestyle e non accontentandosi, ma con la consapevolezza che l’ala fara’ tutto eccezionalmente bene.

Per chi e’ adatto? Assolutamente per tutti, dal principiante al quale mi sento con tutta onesta’ di dire che quest’ala puo’ solo che agevolare e accellerare l’apprendimento nei primi tempi, senza dover pensare di doverla cambiare in un secondo momento.

Ma ottima perfetta anche come dicevamo prima per un livello piu’ avanzato che dall’ala chiede un qualcosa in piu’ sia in campo wave che freestyle.

PROVARE PER CREDERE!!!

 TEST
 
Yuri D’Ottavi

Range Vision MKIII

Post correlati